Sito ufficiale del Gruppo Scout Meolo 1° - FSE
Facebook    logo fse

Il nostro gruppo

...era il 16 febbraio 1977

 

Lo scoutismo a Meolo arriva nel 1977 grazie all'opera di Antonio, che al suo arrivo ha trovato una comunità povera di gruppi giovanili ed è riuscito a dar vita ad "un gruppo o associazione in seno alla parrocchia che potesse garantire una presenza attiva e duratura nel tempo" (sue parole). La scelta è ricaduta sullo scoutismo. Raccolti i primi trenta ragazzi e costituito il riparto esploratori, è iniziato il percorso del gruppo scout di Meolo riparto "S.Domenico Savio".

Superate le prime difficoltà logistiche abbiamo cominciato a conoscere e imparare e, soprattutto, a vivere l'esperienza scout. Trascorsi i primi tre anni molto intensi, abbiamo iniziato a camminare con le nostre gambe e sono arrivati i primi frutti: la nascita del Clan "Le Nuove Dimensioni" (gruppo dei ragazzi dai 16 ai 23 anni circa) e, successivamente del branco dei lupetti (per i bambini dagli 8 ai 10 anni).

Cresciuti anche nel numero ci siamo spinti fuori dai confini del nostro paese ad incontrare altri fratelli che condividevano le stesse esperienze, dando così vita assieme a agli scout di Roncade e Fossalta di Piave, ad unico gruppo chiamato "Treviso 5".

Seguirono poi i primi tentativi di dar vita alla sezione femminile che però non portarono al risultato sperato; ma dopo una paziente attesa, soprattutto grazie al contributo di alcune capo di Treviso, anche nel nostro paese, nel 1994, si è costituito il riparto femminile "Stella Polare". Il tempo di "formare" le capo ed il passo per vedere correre felici le Coccinelle è stato breve, giacché nel 1998 nasce il Cerchio del "Mughetto Felice".

In quel momento la realtà dello scoutismo a Meolo coinvolgeva un centinaio tra ragazzi e ragazze ed è stato necessario costituire nel 2006 il gruppo scout di Meolo 1 "Duc in altum", riunendo la sezione maschile e femminile sotto la stessa guida pedagogico/educativa, e nello stesso anno è nato il Fuoco "Rosa dei Venti", gruppo di ragazze dai 16 ai 23 anni.

Questo è, in breve, quello che si può facilmente scrivere della nostra storia. Ma la vera storia è la vita di 500 ragazzi e ragazze che con noi hanno condiviso le serate sotto il cielo stellato, il cammino faticoso verso il monte, il riposo sotto una tenda, la fatica e la gioia del vivere assieme e ciò è difficile da raccontare in poche righe. E' patrimonio unico di ogni ragazzo, memoria di crescita che rimane nel cuore e riaffiora come un germoglio in momenti a noi sconosciuti. E' un mistero l'apprendimento che ogni esperienza offre, e non ci è dato sapere dove si radica nella persona e in quali modi si manifesterà. L'augurio è che siano memorie conservate gelosamente da coloro che potranno essere un giorno uomini e donne attivi nella società, cristiani che annunciano con la loro vita e le loro opere la meraviglia della buona novella, il Vangelo, che rimane la nostra carta topografica per indicarci la via da seguire verso l'incontro con Gesù.

 

Attenzione: le date potrebbero subire variazioni

Ricorda
ONCE SCOUT
  ALWAYS SCOUT

Abbiamo 27 visitatori e nessun utente online

cooperativascout1

Frasi di B.-P.

«Un sorriso fa fare il doppio di strada di un brontolio»

«L'uomo che è cieco alle bellezze della natura ha perduto metà del piacere di vivere»

Disegni B.-P.

051.JPG

Essere pronti a ...

a vivere l'amicizia. Pronunciare la parola amicizia è un impegno reale. Si richiede il rispetto dell'altro,delle sue idee e l'integrità, andare a cercare il meglio di sè stessi. Eliminare tutte le forme di egoismo e di mediocrità permette agli scout di vivere e far vivere la loro comunità.
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account